hello world!
0

MODA SOSTENIBILE, FASHION B.E.S.T. PRESENTA LA CAPSULE COLLECTION “ONE LOOK – COLLEZIONE DI UNICITÀ”

ONE LOOK nasce dal desiderio di celebrare il cambiamento dentro e fuori di noi, invitando a spogliarsi delle proprie individualità per abbracciare un sentire ed una coscienza collettiva, in uno stare insieme libero, onesto e semplice. Siamo fieri ed orgogliosi di questo progetto e di poter dimostrare concretamente che un nuovo corso è possibile”. Viene presentata così dai fashion designer del collettivo Fashion B.E.S.T. la loro nuova capsule collection che verrà presentata a White Milano 2021. Cittadellarte, infatti, prosegue la collaborazione già avviata con la rassegna con la presenza di una selezione fashion designer di Fashion B.E.S.T. coordinato da Olga Pirazzi: Silvia Giovanardi, Tiziano Guardini, Flavia la Rocca, Bav Taylor, Wrad Living, Blue of a Kind, Yekaterina Ivankova e Teeshare. Tutti hanno l’obiettivo comune di ispirare, produrre e diffondere una visione responsabile e circolare, unitamente ai valori della Fondazione Pistoletto di una moda responsabile dai contenuti etici ed estetici.

I tessuti utilizzati e le realtà coinvolte
Per il progetto sono stati usati diversi tessuti di numerosi brand e realtà impegnate in una ricerca a 360 gradi sul fronte sostenibilità. Oltre al leftover di Cerruti, ad esempio, il denim è ReGen di Candiani, composto al 100% con fibra rigenerata utilizzando 50% di cotone riciclato dagli scarti di produzione di Candiani e 50% con lyocell TENCEL™ x REFIBRA™ (questo mix di fibre consente un risparmio di circa 2.565 litri di acqua). La maglieria, invece, è stata prodotta dal brand Artknit, new entry della piattaforma B.E.S.T., che ha utilizzato il filato di cotone riciclato prodotto da Filatura Astro combinato assieme a TENCEL™ x REFIBRA™ (cotone + lyocell TENCEL™), prodotto della austriaca Lenzing; lo stesso filato, nelle mani dell’azienda Tessuti di Sondrio diventa invece materiale per la camiceria. Come per tutti i loro prodotti, anche per questo speciale progetto, Tessuti di Sondrio ha adottato un approccio produttivo sostenibile che riduce al minimo l’impatto ambientale e i processi e le risorse sono anch’essi ridotti all’essenziale grazie anche all’energia che proviene al 100% da fonti rinnovabili. Come sottolineato da Olga Pirazzi, inoltre, in questa collezione si è voluto utilizzare TENCEL™ Lyocell con tecnologia REFIBRA™, la risposta di Lenzing per contribuire all’economia circolare. La fibra in questione è infatti prodotta con il 30% di cellulose estratta da scarti di tessuti in cotone post industrial e post consumer. È stato dato rilievo anche alla riduzione di impatto delle operazioni di tessitura e filatura utilizzate: Filatura Astro recupera oltre 2000 tonnellate di tessuto all’anno, risparmiando più di 20 milioni di litri di acqua all’anno; per ogni chilogrammo di filato, ovvero la quantità utilizzata per il look in maglia, vengono risparmiati circa 7300 litri di acqua. La colorazione dei cotoni riciclati abbinati TENCEL™ è infine ad opera di Phillacolor, che utilizza pigmenti esclusivamente naturali a base con tecniche a ridotto impiego di acqua. I nomi stessi dei colori sottolineano la vicinanza del collettivo alle tematiche della natura: Notte, Mare, Tiglio, Laguna e Magenta.

 

vedi articolo completo

Moda sostenibile, Fashion B.E.S.T. presenta la capsule collection “ONE LOOK – collezione di unicità”